Con cuore grato

Scarica il bollettino Insieme del 04 FEBBRAIO 2018

“Vivere con cuore grato anche la fatica dell’esistenza”, ci viene proposto dai nostri vescovi, in occasione di questa quarantesima giornata della vita.
Già, perché accoglienza della vita significa spesso gioia della nascita, ma qualche volta significa anche fatica.
Può succedere che noi, circondati da una pubblicità che ci presenta solo gli aspetti belli della vita, cioè famiglie
eternamente felici, persone eternamente giovani, in gamba, belle e sane, ci convinciamo, magari inconsapevolmente, di essere, noi e la nostra situazione, fuori dal coro, di essere noi una nota stonata nella perfetta armonia dell’esistenza.
E invece l’armonia dell’esistenza è fatta per la maggior parte di note difficili e problematiche, come la
nostra. E i nostri problemi, le nostre debolezze e perfino i nostri fallimenti, se vogliamo, costruiscono questo edificio che è la vita, difficile ma bella e preziosa, sempre e comunque, se è vero, come è vero, che è parso bene al
Signore stesso di rimetterci addirittura la sua. Ecco il perché di quel cuore grato del titolo.
Un caro saluto.

don Gianni.

Share on FacebookEmail this to someoneShare on Google+Tweet about this on Twitter